La pizza è un’arte e anche a Milano, in alcuni locali, è tutta ‘nata storia.

Cucina milanese

È luogo comune pensare che a Milano ci sia un menù fisso. Risotto, cotoletta e panettone. È vero, questi in effetti sono i pezzi forti. Nei migliori ristoranti della tradizione (ma anche nei peggiori) questa proposta è sempre in prima linea. Qui ho mangiato le migliori cotolette della mia vita, le orecchie di elefante. Precisamente presso Andrea’s bistrot de Milan, una panatura a regola d’arte.

Pizza a Milano

Oltre i piatti tradizionali però Milano offre anche tantissime altre proposte. Cucina giapponese, cinese, indiana, africana, ma anche nazionale, come napoletana e romana. Per mangiare un’ottima carbonara bisogna recarsi da Giulio Pane e Ojo in Porta Romana. Per gustare invece una pizza eccellente si può andare in vari posti a Milano. La prima pizza napoletana che ho assaggiato qui a Milano è stata quella di Pizza Am in Corso di Porta Romana, 83. Davvero speciale. Ricordo che era luglio dell’anno scorso e faceva davvero un gran caldo, non so se non funzionasse l’aria condizionata o fossi solo emozionata per il mio primo appuntamento. L’offerta dell’amaro dopo cena poi è stata senza dubbio la botta finale.

Il podio delle pizze

Ci sono altre tre pizzerie degne di nota, a mio avviso, a Milano. Considerando che mangiamo la pizza ogni domenica e sono qui da un anno e mezzo, ne abbiamo provate parecchie. Sul podio metterei senza dubbio:

Da menzionare c’è anche Farinella, in Foro Buonaparte, 71. Consigliata soprattutto ai turisti che si aggirano nei dintorni del Castello Sforzesco e preferiscono una pizza fatta a regola d’arte piuttosto di una delle tante congelate proposte in zona.

Tutta ‘nata storia

Questa pizzeria di via Meda (per intenderci: proseguimento di Corso San Gottardo, ad appena 1,6 km dalla Darsena) è l’ultima che ho provato. Domenica siamo andati con una coppia di amici in questo locale e, devo dire, mi ha stupito tantissimo. Guardandolo da fuori sembra quasi una pizzeria al taglio, l’entrata è stretta e non si vede la sala, coperta da un ampio forno a legna, né tantomeno il piano superiore. La sorpresa di questa pizzeria è stata l’estrema gentilezza e cordialità dei gestori unita all’ottima digeribilità della pizza, realizzata con ingredienti di qualità. L’accoppiata con una Moretti rossa da 7.2 gradi è stata formidabile. Grazie alla mia amica Laura per la dritta, senza dubbio torneremo!

____________________________

Testo e foto: Giulia Di Giovanni

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere un LIKE qui sotto o lascia un commento: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news pubblicate? Seguimi sulla pagina Facebook @blogmessaafuoco e sulla pagina Twitter @InfoMessaafuoco

Grazie!

____________________________

4 Commenti

    • Grazie per la fiducia 🙂 spero che i miei consigli ti siano utili! Io personalmente, anche qui a Milano, non posso fare a meno della pizza!

  1. Interessante! Me li segno così saprò dove andare a mangiare una buona pizza la prossima volta che vado a Milano!

    • Ciao Margherita, bentornata sul mio blog 🙂 Assolutamente, vieni a trovarci presto qui al nord!

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.