Il libro TeoDieta di Maria Fiorito indica come si possano curare al meglio corpo e spirito attraverso dieta e preghiera.

Maria Fiorito

Stavolta questo libro, TeoDieta di Maria Fiorito, non l’ho scoperto tramite la rete bensì al corso di Blogging Pro che ho frequentato a Pisa due weekend fa. A lezione, tra una nozione tecnica e una teorica, noi ragazze ci siamo conosciute e confrontate. Maria è un’insegnate di religione, un ruolo non sempre semplice in questi tempi in cui dilaga lo scetticismo. Questa donna però è estremamente fiduciosa del messaggio che porta e conta di trasmetterlo ad alunni e persone incontrate durante il suo cammino.

TeoDieta

Il libro di Maria ha come obiettivo quello di rivelare l’importanza della componente spirituale in ogni aspetto della vita e specificatamente nella corretta alimentazione. “La salute è la completa e armonica unione di anima, mente e corpo; non è un ideale così difficile da raggiungere, ma qualcosa di facile e naturale che molti di noi hanno trascurato” diceva Edward Bach.

La scrittura

Maria partecipa attivamente alla lezione di Blogging, fa domande, è curiosa. È bello vedere che, nonostante sia un’insegnante, abbia ancora tanta voglia di imparare. Penso sia entusiasmante vedere come tutte queste donne over 40 si diano da fare per cambiare in meglio la propria vita mettendo a disposizione della propria nicchia di pubblico le competenze acquisite negli anni.

La scrittura dell’autrice è semplice, scorrevole e adatta a tutti. Non ci troviamo di fronte a un libro che vuole indottrinare, Maria dice la sua, parla della sua esperienza, delle ricerche che ha svolto e del proprio rapporto con la coppia dieta e spirito.

teodieta maria fiorito

I dieci modi

  • Mangiare in compagnia: cum panis, persone che dividono lo stesso pane. Qui Maria sottolinea l’importanza di un pasto condiviso, della comunione e quindi dello stare insieme.
  • Conoscere e cercare di resistere ai 7 vizi capitali. Il capitolo due di TeoDieta si intitola “La gola: la malattia dell’anima”. L’autrice si chiede se effettivamente tutti oggi abbiano a mente quali siano i 7 vizi capitali, dando il merito al sommo Dante di averli ripresi rendendoli ancora maggiormente noti. Non so i ragazzi oggi alle scuole medie che rapporti abbiano con l’aspetto religioso e in particolare con i vizi. Io ricordo che a 13 anni li avevamo a mente tutti e 7 soprattutto grazie ai gelati Magnum della Algida. Superbia, avarizia, lussuria, invidia, gola, ira e accidia.
  • Il terzo punto fondamentale per avere uno stile di vita sano e un corpo e una mente in forma è possedere uno scopo ben preciso nella vita e porsi obiettivi.
  • E ancora, raggiungere consapevolezza.
  • A pagina 79 e seguenti del suo libro, Maria ci fornisce le 4 linee guida sull’alimentazione: consumare tre pasti al giorno, programmare i pasti prima di consumarli, mangiare solo una porzione, cucinare con amore.
  • A pagina 97 la Fiorito riassume poi alcuni accorgimenti da adottare in cucina per stare meglio, primo fra tutti la quasi totale eliminazione del sale.
  • Attività fisica e cammino sono molto importanti, non solo per rimanere in linea ma anche per rasserenare l’anima dopo giornate mentalmente faticose.
  • Respirare bene è fondamentale, aiuta a calmarsi e a regolare il battito cardiaco.
  • Amare. Sembra facile ma non lo è. Soprattutto in questo mondo che è sempre più animato dall’odio reciproco. Amare non significa solo dimostrare affetto per la famiglia o la propria metà (non scontato purtroppo neanche questo) ma vuol dire mettersi a disposizione, a servizio del prossimo, senza discriminazioni di tipo culturale, religioso o sessuale.
  • Piacersi, pregare e cambiare. Sono tutti aspetti molto importanti per acquisire sicurezza in noi stessi ed essere da esempio per gli altri. Tutti possiamo imparare a cambiare la nostra mente e ad aprire il nostro cuore, si raccomanda in conclusione Maria prendendo in prestito le parole di Gandhi, “Siate il cambiamento che vorreste vedere nel mondo”.

____________________________

Testo: Giulia Di Giovanni. Foto: Giulia Di Giovanni e Stefania D’Oriano

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere un LIKE qui sotto o lascia un commento: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news pubblicate? Seguimi sulla pagina Facebook @blogmessaafuoco o sulla pagina Twitter @InfoMessaafuoco o su Instagram @blog.messaafuoco

Grazie!

____________________________

Con questo articolo partecipo al concorso #unblogalmese del mese di dicembre 2019 indetto dal blog Trippando

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.