Con La casa sul mare Robert Guédiguian celebra il dolore, l’amore e il coraggio.

La casa sul mare

Uscito nelle sale italiane lo scorso aprile, il nuovo film del regista francese Robert Guédiguian, porta in scena i dolori e le speranze di una famiglia messa a dura prova da vari eventi. Un inizio come tanti, tre fratelli si riuniscono attorno al capezzale del padre malato. Ognuno ha la propria vita, amici, fidanzate, amanti e lavoro. Loro però abbandonano tutto e si rincontrano in una cittadina sul mare vicino Marsiglia, dove hanno trascorso tante estati felici durante l’infanzia e dove il loro vecchio sta passando la propria vecchiaia. Così Angèle (Ariane Ascaride), attrice parigina, Joseph (Jean-Pierre Darroussin), aspirante scrittore accompagnato dalla sua giovanissima ragazza, e Armand (Gérard Meylan), gestore del ristorante di famiglia sul mare, si ritrovano costretti a rimescolare le proprie vite e a fare i conti con un passato difficile.

La trama

Una villa affacciata su un piccolo porticciolo vicino al viadotto ferroviario in un paese popolato da anziani. Il ristorante di famiglia che anni prima attirava tantissimi clienti per i suoi prezzi modici e la qualità della cucina casereccia, adesso fa da decoro a una cittadina spopolata e senza vita. Così Guédiguain racconta la realtà che sommerge i piccoli paesi francesi, che i giovani abbandonano attirati dalle luci delle grandi città.

A fare da sfondo a tutta la trama c’è il mare. Quel mare che molti anni prima ha strappato ad Angèle sua figlia, lasciando la donna con un vuoto incolmabile.

Ma è proprio il mare, quello che ha portato via ad Angèle il suo bene più prezioso, a restituire alla famiglia gioia e speranza. Tre piccoli migranti infatti sono sbarcati nel porticciolo di fronte casa loro, sono affamati, assetati e bisognosi di cure. I fratelli decidono allora di occuparsene, riaprendo una stanza chiusa da anni, piena di ricordi della piccola prematuramente scomparsa.

Dal dolore all’amore

In casa torna così l’armonia grazie all’innocenza dei nuovi arrivati e all’amore di Benjamin per Angèle. Un amore senza regole e senza età. Lei è una donna, lui è ancora un ragazzo. Lei ferita e disillusa. Lui ingenuo, semplice e pieno d’amore da offrirle. E proprio grazie alle cose più inaspettate e semplici la vita si ribalta e offre l’occasione per raggiungere il proprio piccolo angolo di felicità.

____________________________

Testo e foto: Giulia Di Giovanni

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere un LIKE qui sotto o lascia un commento: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news pubblicate? Seguimi sulla pagina Facebook @blogmessaafuoco e sulla pagina Twitter @InfoMessaafuoco

Grazie!

____________________________

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.