In vista del periodo natalizio l’OIPA lancia la sua nuova campagna “Don’t shop, adopt”.

Animali, la sfida dell’OIPA

Inizia l’ennesima sfida per l’Organizzazione Internazionale Protezione Animali. Sensibilizzare e indirizzare le persone verso l’adozione. Un traguardo non facile da raggiungere e soprattutto non immediato. Per questo motivo la nuova campagna #dontshopadopt nasce mesi prima delle feste natalizie. Proprio il periodo dello scambio di doni si rivela infatti uno dei migliori per regalare un cucciolo.

Cuccioli

Questo è il primo problema che sorge. Perché animali appena nati e non già adulti? Molti parlano dei vantaggi sull’educazione, la prospettiva di vita, la gioia di veder crescere il proprio amico a 4 zampe. Ma oltre questo c’è molto di più. Ho ritrovato la testimonianza di una ragazza che faceva pattinaggio con me anni fa.

La testimonianza

«Mi sembra lontano quel 5 gennaio, quando partii da casa verso il canile…la voglia di un cucciolo di piccola taglia da portare a casa. Mi dissero “qui sono tutti anziani e taglia grande“, ti guardai e me ne andai col cuore gonfio. Il pomeriggio ero di nuovo da te, le lacrime scorrevano e tu eri lì a guardarmi. Poco più tardi eri a casa. Impaurito e diffidente dopo aver trascorso 12 anni in gabbia. Giorni difficili i primi con te, mordevi e ti scansavi ad ogni carezza, ma non ci siamo arresi mai. Oggi tu, che sei vecchio solo all’anagrafe, non ci molli mai e quelle carezze di cui avevi paura te le vieni a cercare».

Una riflessione davvero potente che spazza via qualunque scetticismo riguardo l’adozione.

Non comprare, adotta

Oggi le famiglie spesso vogliono garanzie, il pedigree, i vaccini, l’educazione, la classe. Vogliono un trofeo da esibire in casa e per le strade della città. E il boom degli acquisti continua come negli anni in cui la Walt Disney ha prodotto cartoni animati come “La carica dei 101”, “Lilli e il vagabondo” o “Quattro bassotti per un danese”. Dagli anni ’50 non sembra essere cambiato molto. I bambini volevano un dalmata, un bassotto o un cavalier king. Come oggi vogliono un labrador o un golden. Molti adulti invece seguendo le mode delle star preferiscono i chihuahua. Ma una mano sul cuore e sul portafogli?

#dontshopadopt

____________________________

Testo e foto: Giulia Di Giovanni

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere un LIKE qui sotto o lascia un commento: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news pubblicate? Seguimi sulla pagina Facebook @blogmessaafuoco e sulla pagina Twitter @InfoMessaafuoco

Grazie!

____________________________

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.