Quando si è appassionati di ciclismo e la propria bicicletta non si lascerebbe mai ecco che nascono i viaggi organizzati in Olanda tra bellissime piste.

Ciclismo, che passione

È sempre stato il mio sogno una vacanza in bicicletta. Compagna di una vita, afferrata a tre anni e mai più lasciata. Prima con le classiche rotelle, poi con una sola e finalmente senza. Graziella, mountain bike, da corsa. Le mie destinazioni preferite erano sicuramente Marina di San Nicola, paesino sul litorale laziale dove mi portavano i miei, lo Stadio dei Marmi a Roma e Tagliacozzo, cittadina abruzzese. Salite, discese, curve, brecciolino, acqua, vento. Sempre in sella. A scuola a piedi perché vicina ma all’università sempre in bici. Scendevo per il centro e attraversavo via Cola di Rienzo, piazza del Popolo, via del Corso, piazza Venezia e via Nazionale per poi arrivare a piazza della Repubblica e infine alla Sapienza. Zainetto sempre dietro con cambio e salviette. Per andare a inglese in zona Re di Roma stessa storia: Fori Imperiali, Colosseo, via Labicana, Manzoni, San Giovanni e dritta a lezione. E nel weekend la bellissima pista ciclabile che, partendo da Labaro, congiunge Roma Nord con Roma Sud, arrivando fino all’Eur costeggiando il fiume Tevere.

Viaggi

È da qualche tempo che mio zio mi parla di alcuni amici che fanno viaggi organizzati in bicicletta. Loro ogni anno ne fanno uno. Amsterdam-Parigi è l’ultimo di cui mi racconta. Partecipare sembra semplice, basta recarsi sul sito biketours.it e scegliere la tratta favorita. Amsterdam-Bruxelles, Rotterdam e dintorni, giro per i Paesi Bassi, Maastricht e i mulini a vento, di possibilità ce ne sono davvero tante. Io ad esempio per il mio primo viaggio sceglierei il pacchetto da 6 giorni in giro per l’Olanda. Partenze ogni giorno dal 1° Aprile al 25 Settembre da Amsterdam.

Programma

  • Giorno 1: arrivo in città. Qui vi attendono musei, classici coffee shop e panorami immersi nella natura.
  • Giorno 2: in sella alle biciclette sono in programma 29 chilometri per raggiungere Haarlem. Qui c’è da innamorarsi dei cortili delle case, gli “hofjes”.
  • Giorno 3: i chilometri già aumentano, sono 38 stavolta per arrivare a Zaandijk. Lungo l’incantevole percorso si incontrerà Kolksluis, la chiusa più antica al mondo ancora in funzione. Si riprende poi il viaggio entrando nella regione di Zaan, caratterizzata dalle case verdi in legno e le tende di pizzo alle finestre. Lungo il percorso una sfilza di mulini a vento, un paesaggio da cartolina!
  • Giorno 4: si parte alla volta di Volendam. Una sosta a Wormer sembra d’obbligo prima di raggiungere il parco divertimenti di Het Twiske. Qui, per rinfrescarsi, si può fare un bel tuffo nel lago. La giornata termina con l’arrivo a Volendam, colorato villaggio di pescatori. Altri 34 chilometri sono fatti.
  • Giorno 5: ultimo sforzo, si torna ad Amsterdam!
  • Giorno 6: rientro a casa

Organizzazione

Il viaggio per gli appassionati di ciclismo include: 5 notti in alberghi 3 o 4 stelle; colazione o mezza pensione; informazioni turistiche; noleggio biciclette e scelta del modello; trasporto bagagli tra le strutture; GPS.

Next stop estate 2020: Olanda in bicicletta!

____________________________

Testo e foto: Giulia Di Giovanni

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere un LIKE qui sotto o lascia un commento: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news pubblicate? Seguimi sulla pagina Facebook @blogmessaafuoco e sulla pagina Twitter @InfoMessaafuoco

Grazie!

____________________________

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.