Il presepe vivente è sempre bello da vedere e anche da realizzare. Ecco dove, come e quando.

Feste natalizie

Rassegniamoci, è davvero quasi l’ora di pensare al Natale. Non che non mi piaccia, al contrario, lo adoro. Ma questo dover continuamente attendere la festa più vicina diventa spesso un’ansia più che una gioia. È martedì della scorsa settimana quando sento una collega dell’ufficio marketing esultare “Mancano 10 lunedì a Natale”. Ore 9.09, ancora otto ore di lavoro davanti per la dose giornaliera e altri 4 giorni per raggiungere il weekend. Forse vuole solo tirarsi su pensando all’agognata chiusura aziendale in occasione delle feste natalizie.

Dove andare

Che vi piaccia o meno è ora davvero di prepararvi ai vari eventi che vi attendono a Natale. Se non siete i tipi che pensano solo ai beni materiali, quindi ai regali e al cibo, ma vi piace anche andare in giro a godervi l’atmosfera natalizia state leggendo l’articolo giusto. In tanti infatti vanno a caccia dell’albero più bello, delle decorazioni più eccentriche e del presepe più emozionante. C’è chi non manca mai in piazza San Pietro per ammirare quello realizzato davanti casa del Papa. Lo scorso anno quello di sabbia, questo dicembre chissà quale sarà la sorpresa. Poi c’è chi non si perde l’appuntamento in San Gregorio Armeno, a Napoli, la strada più famosa in cui vedere presepi, botteghe artigiane e respirare intensamente l’aria di festa.

san gregorio armeno

Presepe di Matera

Ma l’ultima moda è sicuramente il presepe vivente. Ne vengono realizzati moltissimi in svariate città del nostro Paese e non solo. Il più noto è senza dubbio quello realizzato a Matera, quest’anno alla decima edizione. Le date ufficiali per la visita guidata della città patrimonio dell’UNESCO e del suo “Presepe vivente nei Sassi di Matera”, sono le seguenti:

  • Sabato 7 e domenica 8 dicembre 2019
  • Sabato 14 e domenica 15 dicembre 2019
  • Sabato 21 e domenica 22 dicembre 2019
  • Venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 dicembre 2019

Per ulteriori info e prenotazioni date uno sguardo qui.

sassi di matera

Realizzare un presepe vivente

Siete fantasiosi e avete voglia di realizzare un presepe vivente tutto vostro? Per coinvolgere i bambini e la città in cui vivete? Niente di più entusiasmante! Organizzate un gruppo con Giuseppe, Maria, il bambinello, i tre Re Magi e, se siete fortunati o vivete in campagna, anche una pecorella, il bue e l’asinello. Poi penserete all’abbigliamento e all’allestimento, tra la soffitta e la cantina troverete senza dubbio qualcosa che faccia al caso vostro. Il divertimento sarà assicurato! Avete intenzione di realizzarne davvero uno quest’anno? Ne avete visto negli anni uno in particolare che vi ha lasciato senza fiato? Raccontatemelo nei commenti o segnalatemi un link, sono curiosa di saperne di più. Intanto, buoni preparativi!

presepio

____________________________

Testo: Giulia Di Giovanni. Foto: Mauro Di Giovanni e Noemi Picciotti

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere un LIKE qui sotto o lascia un commento: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news pubblicate? Seguimi sulla pagina Facebook @blogmessaafuoco o sulla pagina Twitter @InfoMessaafuoco o su Instagram @blog.messaafuoco

Grazie!

____________________________

4 Commenti

  1. Sono stata a San Gregorio Armeno e consiglio a tutti di andarci almeno una volta. Aggiungo alla lista anche il presepe vivente di Civita di Bagnoregio 🙂

    • Ciao Valentina! Grazie per aver condiviso con me e i miei lettori la tua esperienza, ci farò senz’altro un pensiero questo Natale. Continua a seguirmi! A presto 😉

  2. San Gregorio Armeno è un posto davvero unico, in grado di farti respirare l’atmosfera natalizia ogni mese dell’anno.
    Il tutto è talmente surreale che ogni volta sembra di tornare bambini. Una bella passeggiata è d’obbligo , accompagnata da una buona pizza ovviamente 😊

    • Ciao Noemi, grazie davvero per aver condiviso la tua esperienza! Sono d’accordo su tutto, anche ovviamente sulla pizza! Se i miei post ti interessano, salva Messaafuoco tra i preferiti per avere sempre sotto occhio le ultime news pubblicate! 🙂

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.