Passeggiando sulle spiagge di Santa Severa si arriva ad un certo punto a scorgere il suo suggestivo castello baciato dal mare. Qui inizia la magia.

Da Roma a Santa Severa

Di solito partendo da Roma sono due le destinazioni marittime più vicine: Ostia e Fregene. Come approfondito nell’articolo riguardante la faida tra il nord e il sud della Capitale, una parte della città predilige Ostia beach, mentre l’altra l’esclusiva, più in e fighetta Fregene. Ma basta spostarsi pochi chilometri per raggiungere non solo un mare nettamente più pulito e limpido ma anche una fetta di storia importante nel panorama del litorale laziale: quello di Santa Severa e del suo affascinante castello baciato dalle onde del mare.

Litorale laziale, Santa Severa e il suo castello baciato dal mare

Appena 57 km separano la Capitale dalla piccola e tranquilla località balneare di Santa Severa, unica frazione di Santa Marinella (Roma). La cittadina deve il suo nome a Severa, giovane qui martirizzata nel II secolo sotto Diocleziano e poi venerata come Santa dalla Chiesa cattolica.

La mia esperienza

Ho scoperto le spiagge di Santa Severa facendo la tata full-time a due bimbi. La femmina, Angelica, è affascinata dal Castello e facciamo sempre belle passeggiate per andare a vederlo più da vicino. E ciò capita soprattutto nei giorni di maltempo, quando la gente resta a casa, la spiaggia è vuota e in mare ci sono solo i surfisti. Una volta giunte a destinazione ci mettiamo lì col naso all’insù a guardare quella costruzione del XIV secolo. “Quando esce Rapunzel?” Mi chiede ogni volta Angelica, memore dalle favole che le raccontavo quando era più piccola.

Litorale laziale, Santa Severa e il suo castello baciato dal mare

La riapertura del Castello

Chiuso per oltre dieci anni, oggi il Castello riapre al pubblico grazie ai lavori di restauro finanziati dalla provincia di Roma e dalla Regione Lazio. Qui adesso è possibile visitare musei, tra cui quello del Mare e della Navigazione Antica, il cortile con le sue anfore e le botteghe d’artigianato locale, la Chiesa di Santa Maria Assunta e la Torre Saracena da cui godere di un panorama unico a picco sul mare. Novità di quest’anno anche l’apertura di un Ostello interno alle mura e dell’Innovation Lab che consente ai visitatori di sfruttare gli effetti della realtà aumentata e virtuale.

Infine il Castello fa anche parte del Programma di Valorizzazione e della Campagna Art Bonus volta a salvaguardare il patrimonio storico-artistico della Regione Lazio. Sul sito ufficiale tutte le info.

____________________________

Testo e foto: Giulia Di Giovanni

Se l’articolo ti è piaciuto, ricordati di mettere un LIKE qui sotto o lascia un commento: per me rappresenta un feedback di apprezzamento molto importante! Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime news pubblicate? Seguimi sulla pagina Facebook @blogmessaafuoco e sulla pagina Twitter @InfoMessaafuoco

Grazie!

____________________________

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.